mercoledì 21 giugno 2023

Caffè shakerato: i trucchi per farlo a casa come al bar

caffe shakerato

condividi

autore: Redazione

Come combattere il caldo estivo? Per noi amanti del caffè la risposta è semplice: con un delizioso caffè shakerato!
Leggi l'articolo se vuoi scoprire come fare il caffè shakerato per gustarlo comodamente a casa.


L’arrivo dell’estate porta sempre con sé il desiderio di drink freschi e rinvigorenti, che possano mitigare le calde temperature e dare la giusta carica per vivere le giornate. Al di là delle classiche bibite, che ne dite di un delizioso caffè shakerato? Una bevanda dolce e cremosa che rappresenta il connubio perfetto tra il vigore del caffè e la freschezza del ghiaccio, il tutto guarnito da una morbida schiuma. Per quelli che amano il caffè e che non possono fare a meno del classico espresso mattutino, il caffè shakerato è sicuramente una variante estiva perfetta da gustare a metà mattinata, nel pomeriggio o, perché no, anche la sera in una versione alternativa. In qualunque momento lo si consumi, è bene sapere che il caffè shakerato è una bevanda che può essere preparata anche a casa in modo facile e veloce, basta seguire alcuni semplici passaggi. Scopriamo allora come si fa il caffè shakerato, in tutte le sue sfumature, profumi e preparazioni alternative!

Che cos’è il caffè shakerato

Il caffè shakerato è il re delle bevande estive a base di caffè. Quando ci si inginocchia davanti a sua maestà, sono due le domande che balzano subito alla mente: come si fa e quali sono i suoi ingredienti? Questo ramo dell’albero genealogico della famiglia del classico espresso fonda le sue radici nell’unione di tre componenti: caffè, ghiaccio e zucchero. Il vero segreto risiede nello zucchero: esso, infatti, non va messo alla fine, bensì durante la preparazione, in quanto si tratta di un elemento chiave per la buona riuscita della schiuma. Una delle peculiarità del caffè shakerato, infatti, è proprio la presenza di una morbida schiuma color nocciola che si forma dopo aver agitato tutti gli ingredienti. Come scopriremo in seguito, oltre alla versione tradizionale esistono alcune alternative:

  • caffè shakerato con l’aggiunta di note dolci come cioccolato o caramello, per soddisfare i gusti dei più golosi;
  • caffè shakerato alcolico con l’aggiunta di un liquore a piacere, per coloro che amano un gusto più corposo e stimolante.

Alcuni consigli per preparare il caffè shakerato

Apri il tuo ricettario e armati di penna e di santa pazien… Eh no! Questa volta la pazienza non è necessaria perché la ricetta del caffè shakerato è facilmente e rapidamente realizzabile a casa. Se nella vostra dispensa non disponete di uno shaker, l’attrezzatura da cui deriva il nome del caffè stesso, potete usare anche strumenti diversi come, ad esempio, un vasetto di vetro o un frullatore: il risultato sarà ugualmente delizioso! Insieme alla ricetta, però, vogliamo confidarvi alcuni importanti suggerimenti per preparare un caffè shakerato come quello del bar:

  • prima della preparazione, è bene mettere a raffreddare in freezer lo shaker e il bicchiere in cui verrà versato il caffè shakerato: questo renderà la schiuma del caffè più consistente;
  • in questa ricetta sarebbe ideale l’utilizzo dello zucchero liquido, in quanto si scioglie più velocemente. Se invece avete solo lo zucchero semolato, allora il consiglio è quello di shakerare con più energia e velocità;
  • chiudi gli occhi e pensa ad un caffè shakerato ghiacciato: cosa vedi? La Coppa Martini è “la morte sua” del caffè shakerato, non è vero? Se non ce l’hai, non ti preoccupare: un bicchiere modello flute andrà benissimo;
  • infine, non dimenticarti di consumare il caffè shakerato subito dopo la preparazione, per godere del suo aroma più intensamente.

La ricetta del caffè shakerato

Come descritto precedentemente, è possibile realizzare il caffè shakerato avvalendosi di uno shaker oppure di un frullatore o di un semplice vasetto di vetro, nel caso in cui non si disponesse del famoso strumento. La cosa più importante e che non può mancare, però, sono gli ingredienti, che restano gli stessi per entrambe le modalità di preparazione:

  • 1 tazzina di caffè 100% Arabica Caffè Roen: le note leggermente fruttate che contraddistinguono questa fantastica miscela rendono il caffè shakerato più intenso e profumato;
  • 2 cucchiaini di zucchero di canna liquido o semolato;
  • 4 cubetti di ghiaccio.
(Le quantità di ingredienti qui elencate rappresentano la preparazione standard per 1 persona)

Come si fa il caffè shakerato con lo shaker

Ecco qui di seguito i passaggi da seguire per preparare il caffè shakerato con lo shaker:

  • Prima della preparazione, mettere lo shaker e il bicchiere in freezer per qualche minuto;
  • Dopodiché, mettere i cubetti di ghiaccio nello shaker e aggiungere lo zucchero;
  • Successivamente, versare nello shaker il caffè appena preparato;
  • Infine, chiudere lo shaker e agitarlo per circa 20 secondi;
  • Per concludere, versare il contenuto nel bicchiere assicurandosi di trattenere il ghiaccio nello shaker con l’aiuto di un cucchiaio.

Come si fa il caffè shakerato senza lo shaker

Per chi a casa non dispone di uno shaker da barista, non deve preoccuparsi: esistono metodi semplici ed alternativi che consentono di gustarsi un buon caffè shakerato come seduti al bancone del bar! Procurati, ad esempio, un semplice vasetto di vetro o un frullatore ed il gioco è fatto! I passaggi da seguire sono esattamente gli stessi a quelli elencati nel paragrafo precedente: tenendo fede all’ordine già descritto, basterà mettere gli ingredienti all’interno del vasetto o del frullatore, shakerare il contenuto per circa venti secondi e trasferire il drink nel bicchiere trattenendo il ghiaccio con un cucchiaio. Ora non vi resta che mettervi comodi e assaporare il vostro caffè shakerato home made!

Alcune idee per un caffè shakerato alternativo

Il caffè shakerato non si limita solamente alla ricetta classica ma è un prodotto che si lascia abbracciare e impreziosire dalla contaminazione di svariati ingredienti. Ce n’è davvero per tutti i gusti!
Per gli amanti delle note dolci, tante sono le soluzioni gustose che permettono di dare al caffè shakerato quel tocco in più:

  • Caffè shakerato alla vaniglia: l’aggiunta di estratto di vaniglia conferisce al caffè shakerato delle note dolci e profumate;
  • Caffè shakerato al caramello: aggiungendo un po' di sciroppo di caramello è possibile gustare un caffè shakerato più ricco e intenso. Guarnire la bevanda con un po' di panna montata renderà il tutto più goloso;
  • Caffè shakerato al limone: basta aggiungere un po' di succo di limone. Il risultato è un caffè shakerato fresco e dissetante, con una nota acidula e agrumata.
Per chi ama sentire un gusto corposo e stimolante al palato, invece, il caffè shakerato si sposa alla perfezione con qualsiasi tipo di liquore. Per dare al caffè shakerato quella nota alcolica, basta aggiungere il liquore al caffè espresso zuccherato, prima di scuoterlo con il ghiaccio.
Il caffè shakerato è una bevanda tipica della tradizione italiana, ma sta conquistando sempre più appassionati anche all’estero. Se non l’avete mai provato, vi consiglio di farlo al più presto: ne rimarrete entusiasti!

Caffè 100% Arabica Gourmet

100% Arabica

€ 25,00 € 20,00

Caffè 100% Arabica

100% Arabica

€ 25,00 € 20,00

Caffè Armonioso

90% Arabica – 10% Robusta

€ 23,00 € 19,00

Caffè Extra Bar

80% Arabica – 20% Robusta

€ 22,00 € 18,50

Caffè Costa del sol

60% Arabica – 40% Robusta

€ 20,00 € 17,00

Caffè Intenso

40% Arabica – 60% Robusta

€ 20,00 € 17,00

Caffè Gran Bar

40% Arabica – 60% Robusta

€ 18,00 € 15,00

Cialde monodose E.S.E.

40% Arabica – 60% Robusta

€ 45,00 € 38,00

Caffè Malabar Monsoon India

Caffè monorigine 100% Arabica

€ 26,00 € 23,00

Iscrivimi alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per essere sempre aggiornato su tutte le novità e le promozioni